La Zumba della principiante: come sopravvivere alla prima lezione!

zumbaOggi ho partecipato alla mia prima lezione di Zumba, spinta dal tanto parlarne, dallo sculettare dei sudamericani che ho sempre ammirato e dal divertimento che avrei potuto trarne dalla fatica che ne comporta. La mia amica mi racconta del suo maestro cubano di Zumba tutto culo e sensualità, l’altra amica che si lavora un sacco e fa benissimo…beh proviamolo!

Non so mai come vestirmi quando devo andare a fare lezioni in palestra fuori dal comune, che non siano i classici step, aerobica, tone up, total body e pump…opto per quello che metto solitamente un abbigliamento che nulla ha dello zumba e tutto ha della lanciatrice del peso.

Entro in sala e sono già tutte fomentati, c’è una musica latino americana che ripete in continuazione “SUMBAAAA!!!”…immagino di aver indovinato l’aula. Mi metto di lato, vicino l’uscita, non si sa mai, dovessi venire meno ho più possibilità di defilarmi.

Un uomo tutto muscoloso e virile prova davanti lo specchio a shakerare le spalle ma gli riesce malissimo mentre una donna dai pantaloni color evidenziatore arancione balla in modo isterico. Forse è il caso di andare via…mi dirigo verso la porta ancora incerta ed entra una ragazza mingherlina tutta eccitata e saltellante che mi chiede entusiasta :” Si fa qui zumba?!” Io le dico che credo di sì ma è la mia prima volta. Lei risponde che è lo stesso per lei e non vede l’ora…io ritorno nel mio angolino in attesa del maestro cubano da corteggiare malamente.

Ovviamente, con la fortuna che mi ritrovo, niente maestro giovane, sculettante e cubano, bensì una maestra, 40enne, con la panza ma un culetto perfetto vestita con abbigliamento trandy con sopra ai capi scritto da tutte le parti la parola “Zumba”…che sfiga!

La lezione non è pesante come credevo, un misto di stili di balli sud americani e afro americani, molto agitata…sembriamo tutti pazzi. Piano piano l’irruenza e l’allegria della maestra (bravissima tra l’altro e sensualissima) ci travolge e anche io che sembravo una disadattata mi accingo a qualche movimento sinuoso e a qualche shakeramento di spalle e glutei.

Non ho portato la bottiglietta dell’acqua, mi sento morire, ma mi piace (non sentirmi morire ma la fatica, il sudore, l’allegria). Sembra un gioco, una festa, qualche passo me lo sono perso ma lì non devi essere preciso!

Anche la bambina 13enne chiattona accanto a me era più sensuale ma sono comunque rimasta soddisfatta…è una lezione che fa sfogare, un misto tra ballo e aerobica e balli di gruppo. A un certo punto ho avuto come la sensazione di essere al disco pub dei primi anni dell’università. E poi h0 capito come andarci vestita…se non avete un fisico da urlo, meglio pantaloni molto larghi che fanno sembrare che chissà che mossa stiate facendo con le gambe, fa scena. Sopra canottiera fluo e maglietta molto larga…anche quello fa abbastanza figo.

Ci riproverò anche perchè pare si consumino più di 500 kcal all’ora!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: