La patata bollente: ecco cosa si vede sotto il vestito di Belen

Il mistero è stato svelato:portava o no le mutande? E se sì che tipo di mutande poteva portare. Gravi temi affliggono le pagine dei quotidiani web e non solo, offuscando le notizie di cronaca più sciocche come le fiamme nella culla della civiltà oppure il prestigio dell’Italia e di Roma che soccombe ai voleri del papà banchiere alla frase “non ti montare la testa che non ci sono i soldi!”. Certo il proverbio insegna che un carro di buoi è nulla a confronto ma del resto Belen va da una bravissima estetista e quindi come la mettiamo? Il Festival di Sanremo rimane un’istituzione, un appuntamento nazional-popolare che sempre meno riveste il ruolo di vetrina della canzone italiana. Luca e Paolo i più simpatici del Festival anche come argomenti si sono migliorati, terribili e forzate le gag dei Soliti Idioti (mai nome fu più azzeccato) fatta eccezione per la gag con i 2 omosessuali,canzone che adoro e invito ad ascoltare (ascoltala qui) e lo sketch meno volgare del festival. Il turpiloquio è una costante, vogliono si eviti di dire in Rai preservativo e poi le parolacce e le volgarità fioccano come la neve a Cortina, ridicoli! Gianni Morandi è sempre molto affascinante ma dopo le prime due frasi a inizio presentazione è evidente che il ruolo non gli si addice, è penoso, soccombe non solo alle donnone a cui si affianca ma si fa rubare la scena da Rocco Papaleo (il migliore su quel palco) e persino dalla giuria demoscopica che insorge quando annuncia che le votazioni della prima puntata sono annullate perché non funzionava il sistema. In diretta Gianni osa chiedere un bicchiere d’acqua perché è nervoso (ma questo è il secondo anno che presenti il festival e sei nervoso? Lo vedi che devi tornare a fare il cantante????) e non solo….BEVE IN DIRETTA! Mike Bongiorno si rivolta nella tomba o dovunque egli sia, Pippo Baudo si dice abbia avuto un malore dopo averlo visto! Su Celentano non è possibile fare una parentesi…sarebbe lunga 30 pagine visto che non solo il suo intervento è durato 2 ore ma è diventato Papa degli anticlericali. Le sue performance canore sono state perfette, cantante molto bravo e inimitabile, degna di nota la canzone scritta da Nicola Piovani e Battiato che ripropongo qui. Per il resto, soldi sprecati, era meglio se lo mettevano in un angolo e basta tipo la zia di Alfonso Signorini a Kalispera.

Insomma come si dice “niente fiori ma opere di bene” e così tolti i fiori dal palco dell’Ariston non restava altro che la “beneficienza” di Belen che ha regalato alla sua estetista e agli italiani la notizia del giorno. Bene le mutande Belen ce le aveva ecco la foto e mi dispiace per Sanremo perché visto il calo di ascolti se non le avesse avute oggi l’auditel sarebbe esploso…mentre invece le visite del mio blog si impenneranno. Infondo noi italiani siamo romantici, preferiamo più spesso andare a caccia di farfalle che a caccia di idee.